SH425


     

L'Arca di Sant'Antonio Abate è una associazione di volontariato che si occupa della tutela della fauna marina e terrestre, della diffusione della pet terapy presso gli ospedali, dell'acquisizione di aree balneari e terreni da destinare alla protezione della fauna, alla protezione ambientale e alla realizzazione di oasi naturali liberamente fruibili da tutti.


L'Arca di Sant'Antonio Abate e' stata fondata per volere del suo Presidente signora Lorella Latini con il supporto del vescovo del Lazio dott. Filippo Ortenzi.

 

L'Arca di Sant'Antonio Abate non ha scopi di lucro e si occupa non solo di animali ma fornisce aiuto e sostegno anche a famiglie italiane in grave disagio economico attraverso molteplici iniziative svolte insieme all'associazione caritatevole mensa del povero.


L'associazione di volontariato Arca di Sant'Antonio Abate intende supportare attivamente l'ambiente, la fauna e la flora terreste e marinain tutti i modi possibili in particolare individuando attraverso i propri volontari situazioni di particolare disagio o a rischio, valutando con i propri esperti soluzioni praticabili per risolvere i problemi riscontrati per segnalare agli Enti Pubblici preposti non solo le criticità ma anche le soluzioni più idonee.

 

La Presidente Lorella Latini ritiene che non sia sufficiente segnalare e denunciare i problemi e le criticità ma sia indispensabile elaborare ed indicare insieme ai problemi anche le soluzioni migliori e più valide.

 

In un Italia spesso soffocata da una burocrazia inetta offrire soluzioni semplici e immediate in molti casi significa porre effettivamente rimedio a criticità trascurate o irrisolte.

 

SH426

 

    E-mail
    Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

L'associazione di volontariato L'Arca di Sant'Antonio Abate è costituita ai sensi del Canone n. 42 della Chiesa Ortodossa Italiana e si occupa di:
     

 

  • protezione e difesa degli animali, in particolare quelli domestici, da maltrattamenti e abbandono
  • dell’allestimento di rifugi (canili, gattili …)  idonei per il loro ricovero, custodia, alimentazione e cure mediche, curandone l'istituzione e la gestione anche in convenzione
  • promuovere iniziative informative per le scuole di ogni ordine e grado in materia di benessere, diritti e tutela dell’animale, educazione e cultura etologica, educazione ad un corretto rapporto uomo-animale
  • collaborare con le amministrazioni pubbliche per far conoscere ai cittadini l’esistenza di strutture di ricovero pubbliche e/o private e facilitare l'adozione degli animali ivi presenti, in primis cani di canili, anche attraverso annunci su siti e riviste specializzate, valutazione comportamentale dei cani, nonché offrire consulenza pre e post adozioni al fine di limitare al minimo i ritorni
  • lotta al randagismo attraverso attività di informazione, sensibilizzazione nonché di sterilizzazione delle colonie di randagi presenti sul territorio
  • favorire la pacifica convivenza tra cittadini ed animali scoraggiando fenomeni di intolleranza e violenza verso gli stessi
  • fare pressione sugli Enti Locali per l’aumento dei parchi-gioco e degli arenili per animali
  • favorire l’integrazione e la collaborazione con servizi ed enti pubblici e privati che operano nel settore animale e ambientale
  • promuovere, disciplinare, organizzare attività di tutela del diritto degli animali,  diffusione di materiale di propaganda, collaborazione con associazioni, organizzazioni sociali, culturali,animaliste, ambientaliste
  • promuovere il rispetto teologico degli animali attraverso la conoscenza della figura di san Antonio Abate, patrono degli animali e la collaborazione con le strutture ecclesiali della Chiesa ortodossa Italiana
  • promuovere l’adozione/affidamento responsabile e consapevole di animali randagi, abbandonati, sequestrati oppure ospiti di strutture pubbliche o private
  • combattere le pratiche di vivisezione
  • promuovere metodi di allevamento responsabili, rispettosi dei sentimenti e del benessere animali in ambienti compatibili con le esigenze delle specie allevate
  • stipulare convenzioni con enti pubblici
  • tutelare e favorire migliori condizioni di vita per animali selvatici, animali in cattività, animali ammaestrati, animali domestici
  • sensibilizzare verso il benessere animale
  • promuovere l’educazione e la cultura cinofila, etologica ed ecologica
  • effettuare qualsiasi altra attività a favore degli animali deliberata dal Consiglio Direttivo e consona alla missione dell’associazione;

L’associazione di volontariato L'Arca di Sant'Antonio Abate al fine di recepire mezzi economici per finanziare le proprie iniziative quale organismo preposto allo sviluppo di iniziative intende farsi promotrice di attività culturali, sportive, turistiche, ricreative e di altro genere atte a favorire il perseguimento delle finalità associative.