28 OTTOBRE - UNA DATA FONDAMENTALE PER LA CRISTIANITA'

Il 28 ottobre 312 si svolse a Roma, la battaglia di Ponte Milvio, tra l'esercito di Costantino I forte di 40.000 soldati e quello di Massenzio, che ne guidava uno di oltre 100.000. La vittoria di Costantino segnò l'inizio di una nuova era per tutto l'impero. Dopo un lungo ed aspro combattimento, che si sarebbe svolto in località Saxa Rubra, le truppe di Massenzio subirono una completa disfatta mentre l'imperatore finì per annegare nelle acque del Tevere, durante il crollo del ponte che i suoi ingegneri militari avevano costruito a fianco di Ponte Milvio.
Dopo tale battaglia Costantino, proclamato imperatore unico d'Occidente dedicò la sua vittoria al Dio dei cristiani, di cui proibì le persecuzioni e con l'editto da esso proclamato nel 313 Costantino mise fine alla persecuzione dei cristiani iniziata da Nerone. Secondo la tradizione, fondamentale per la vittoria dell'esercito di Costantino, molto meno numeroso di quello di Massenzio, fu l'aiuto divino, infatti Costantino sostenne di avere avuto, la sera del 27 ottobre, mentre le truppe si preparavano alla battaglia, una visione, 
quando, alzando lo sguardo verso il sole, vide una croce di luce e sotto di essa la frase greca "Εν Τουτω Νικα" ("Con questo vinci"), reso in latino come In hoc signo vinces, "Con questo segno vincerai". Dapprima insicuro del significato della visione, Costantino ebbe nella notte un sogno nel quale Cristo gli spiegò di usare il segno della croce contro i suoi nemici. sotto: La battaglia di Ponte Milvio di Giulio Romano.

ponte milvio costantino